Libri

"Bonnefoy traduce Pascoli" a cura di Chiara Elefante

Un libriccino con testi a fronte e un cd con le poesie francesi recitate ad alta voce

Dici Giovanni Pascoli e nella memoria risuonano i versi imparati a scuola, come "l’odorino amaro" del prunalbo in fiore. La sorpresa è scoprire che in Francia Pascoli non è noto. È stato interpellato uno dei grandi poeti viventi francesi, Yves Bonnefoy, perché traducesse alcune liriche piegando la lingua francese allo sperimentalismo lessicale di Pascoli. Nel saggio introduttivo Chiara Elefante introduce il lettore ai problemi nati dal trasporre i versi pascoliani in un’altra lingua.

PERCHÉ LEGGERLO
Per Yves Bonnefoy, un vero traduttore non si rassegna al testo, ma lo ricrea con "libertés aimantes", libertà amorevoli, perché tradurre è tradire. Ne è nato un libriccino con testi a fronte e in più un cd con le poesie francesi di Pascoli recitate ad alta voce da Bonnefoy in un ritmo caldo e ipnotico.

Bonnefoy traduce Pascoli a cura di Chiara Elefante
(Mobydick, 70 pagine, 15 euro)

Leggi Panorama on line

© Riproduzione Riservata

Commenti