Fumetti

Come funziona il cervello dei fumettisti? La risposta a Spoleto

In un convegno organizzato dall'Associazione TEUDE tutto sulle dinamiche che si celano dietro la realizzazione di un libro o un film d'animazione

fumetti

– Credits: iStock

Come funziona il cervello degli autori di fumetti e di film d’animazione? Come funzionava quello del grande Jacovitti, che riusciva a realizzare i suoi fumetti senza sceneggiatura e senza aiuto della matita, e con il pennino partiva dalla pagina vuota per riempirla di tutti i suoi personaggi, le sue trovate, i dialoghi e le lische di pesce? Davvero i gemelli Cestaro riescono a realizzare un fumetto d’avventura realizzando uno la pagina pari e l’altro la dispari? Come fa un animatore a immaginare cosa ne è di un suo disegno che sarà visto per un solo attimo nel corso di una proiezione? Insomma, come funzionano i neuroni di Jac & co.?

Questo il tema che verrà affrontato a Spoleto, dal pomeriggio di venerdì 22 al pomeriggio di sabato 23 settembre, presso il Chiostro di San Nicolò da esperti di comunicazione, filosofi, biologi, con la testimonianza e la collaborazione (diretta e indiretta) di alcuni grandi autori.

Il convegno, ideato e organizzato dall’Associazione TEUDE insieme a Luca Raffaelli in collaborazione con il Comune di Spoleto - Assessorato alla Cultura, rappresenta l’avvio di un progetto molto articolato dal titolo "SegnoSpoleto" che ha l’ambizione di creare a Spoleto un Centro di Documentazione sul Fumetto e sul Cinema d’animazione e che vede coinvolte le più importanti Istituzioni culturali e museali della città.

Tra i partecipanti al convegno i professori di scienze della comunicazione Alberto Abruzzese, Sergio Brancato, Stefano Cristante, il filosofo della scienza Giulio Giorello, il maestro del montaggio cinematografico Roberto Perpignani, il designer Riccardo Falcinelli, il biologo e studioso del fumetto Pier Luigi Gaspa, lo studioso di fumetti ed esperto di Jacovitti Andrea Sani, il critico d’arte Gianluca Marziani (Direttore Museo Carandente, Palazzo Collicola – Arti Visive di Spoleto), il professore di logica ed esperto di illustrazione Mauro Nasti. Verrà intervistata Silvia Jacovitti, figlia del grande maestro, e verranno intervistati i gemelli Gianluca e Raul Cestaro, disegnatori di Tex e Dylan Dog. Tra gli autori presenti con una loro testimonianza registrata Simone Massi, Sergio Staino e Silvia Ziche.

Aprirà il convegno una testimonianza dei protagonisti culturali della città di Spoleto: Mariangela Turchetti (Direttore del Museo Archeologico Nazionale e Teatro Romano di Spoleto), Paola Mercurelli Salari (Direttore Rocca Albornoz - Museo Nazionale del Ducato di Spoleto), Luigi Rambotti (Responsabile della Sezione di Spoleto dell’Archivio di Stato di Perugia) e Andrea Tomasini (giornalista).

Per tutta la durata del Convegno, nel Chiostro di San Nicolò, sarà aperta la mostra “In-Chiostro” che documenta la produzione recente di cinque talentuosi fumettisti e cartoonisti locali: Cosimo Brunetti, Samuele Coletti, Pietro Elisei , Carlo Laureti, Giacomo Metelli.
Nel corso del convegno uno dei cinque artisti, Cosimo Brunetti, si cimenterà nella realizzazione di disegni ed elzeviri suggeriti dagli argomenti dei relatori.

© Riproduzione Riservata

Commenti