Nel 2017 si celebra a Napoli e a Pompei il centenario del viaggio di Picasso in Italia, viaggio che il geniale artista compì insieme a Jean Cocteau per lavorare con i Balletti Russi a "Parade", balletto che andò in scena a Parigi nel maggio del 1917, su soggetto dello stesso Cocteau e musica di Erik Satie: durante il soggiorno nel nostro paese, Picasso fu a Pompei e a Napoli due volte, tra marzo e aprile del 1917

E da questo binomio composto da antico e moderno, Picasso fu totalmente conquistato: amò Pompei per un’ antichità nella quale la storia si stempera nel quotidiano e Napoli per la vitalità tinta di accenni drammatici. Con Parade, il pittore cubista torna alla sua prima ispirazione legata al mondodel circo, rinnovando inoltre l’ interesse per la tradizione classica, evocata poi da Cocteau con il suo “Richiamo all’ordine”.

Ad ospitare il sipario Parade, la più grande opera di Picasso, una tela di 17 metri di base per 10 di altezza, di capitale importanza per l’ arte moderna, sarà la spettacolare sala da ballo della Reggia di Capodimonte: per la prima volta a Napoli, questa immensa tela sarà affiancata da un’ ampia selezione di lavori del pittore spagnolo, oltre a un insieme unico di bozzetti provenienti dal Musée Picasso di Parigi, che permette di seguire il percorso creativo dell’ artista nell’ ideazione dei costumi di Parade

L’ Antiquarium di Pompei accoglierà invece i costumi del balletto disegnati dall’ artista, che fu a Pompei nel marzo del ’17. A conferma dell’ influsso dell’iconografia teatrale sull’ arte di Picasso e per celebrarne la passione per la maschera, i costumi saranno messi a confronto con una raccolta di maschere africane, insieme a una scelta di reperti archeologici dal sito, tra cui un gruppo di maschere teatrali, per la maggior parte inedite

Curata da Sylvain Bellenger e Luigi Gallo, la mostra è promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla Soprintendenza Pompei, il Museo e Real Bosco di Capodimonte e il Teatro dell’ Opera di Roma, con il contributo della Regione Campania e attraverso la Fondazione regionale Donnaregina per le arti contemporanee e la societa` regionale Scabec, con la produzione e l’organizzazione di Electa

Picasso e Napoli: Parade
8 aprile – 10 luglio 2017

Museo e Real Bosco di Capodimonte,
via Miano 2, Napoli

Antiquarium, Scavi di Pompei

orari
Museo e Real Bosco di Capodimonte,

Napoli
aperto tutti i giorni, tranne il mercoledi`
dalle 8.30 alle 19.30
(ultimo ingresso alle 18.30)
chiuso 1 maggio
Antiquarium, Scavi di Pompei
aperto tutti i giorni
dalle 9.00 alle 19.30
(ultimo ingresso alle 18.00)
sabato e domenica apertura ore 8.30
chiuso 1 maggio

© Riproduzione Riservata

Commenti