La stagione espositiva autunnale delle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia aprirà il 19 settembre con un' importante mostra dedicata ai Macchiaioli: l' obiettivo  è quello di indagare i protagonisti e l’evoluzione di questo importante movimento, fondamentale per la nascita della pittura moderna italiana.

Il punto di vista adottato racconta, nello stesso tempo, l’importanza storico artistica del movimento, i suoi rapporti con la scena francese, le novità tecniche introdotte dai pittori del gruppo, ma anche la quotidianità della vita al "Caffè Michelangelo", a Firenze, seguendo il filo dei racconti, degli scritti, delle lettere lasciate dai protagonisti.

Il percorso espositivo presenta oltre settanta opere (provenienti da prestigiose sedi museali e da collezioni private) firmate dai principali esponenti del gruppo dei Macchiaioli quali Telemaco Signorini, Giovanni Fattori, Giuseppe Abbati, Silvestro Lega, Vincenzo Cabianca, Adriano Cecioni, Vito d’Ancona, Raffaello Sernesi, Odoardo Borrani e altri.

La mostra si concluderà con le nuove generazioni che frequentarono il Caffè Michelangelo negli anni successivi a quelli vissuti dal gruppo storico, indagando il Caffè fino alle fasi più tarde della sua storia, arrivando  "all’eredità della macchia" con opere di Giuseppe de Nittis, Federico Zandomeneghi e Giovanni Boldini.

“I Macchiaioli. Una rivoluzione d’arte al Caffè Michelangelo”
Dal 19 settembre al 20 dicembre 2015
Scuderie del Castello Visconteo
Viale XI Febbraio, 35 - Pavia

© Riproduzione Riservata

Commenti