Arte & Idee

I bambini di Metlicovitz, Dudovich, Boccasile e Muggiani: 50 anni di storia di “baby réclame”

Un viaggio nel passato alla scoperta degli stili del messaggio pubblicitario. Protagonisti i bambini, con le più belle interpretazioni del liberty, del decò e del futurismo realizzate dai migliori artisti dai primi del Novecento. A Villa Carlotta, Tremezzo in provincia di Como

 

Sono genio e scaltrezza comunicativa, uniti al garbo estetico, i protagonisti di “Baby Réclame”, la mostra che Villa Carlotta - Museo e Giardino Botanico del Lago di Como - ha in programma per i visitatori da venerdì 6 a domenica 15 settembre, e che vede in campo le opere di Leopoldo Metlicovitz, Marcello Dudovich, Giorgio Muggiani e Gino Boccasile, creativi di primo piano che seppero legare il mondo dei bambini ai prodotti di consumo, trasmettendo quella delicatezza estetica e “quel certo non so che” che ha costruito il prestigio, ancora attuale, di marchi come Buitoni, Suchard, Galbani, Campari e Fiat  solo per citarne alcuni.

La comunicazione, agli inizi del '900, prendeva il nome di “réclame”, una definizione discreta, evocativa di atmosfere eleganti e raffinate per diventare, oggi, i meno romantici “consigli degli acquisti” martellanti e fulminei persino nei nomi: banner per gli internauti, clip per i video e spot per la televisione.

Tutti i manifesti in mostra a Villa Carlotta, originali e in perfetto stato di conservazione, provengono, dall’archivio storico pubblicitario di Paola Mazza, curatrice della mostra che nel corso di oltre 20 anni ha raccolto circa 20.000 immagini in mostra permanente presso la Galleria “Réclame” di Lenno

“Baby Réclame”
Mostra di stampe pubblicitarie d’epoca (1900-1950)
6 Settembre - 15 Settembre 2013
Villa Carlotta – Tremezzo (CO)

© Riproduzione Riservata

Commenti