Cinema

Da Tosca a Madama Butterfly, l'opera torna al cinema

Da ottobre la lirica è visibile sul grande schermo, in diretta dai più grandi teatri del mondo. Si inizia con Eugene Onegin da New York

La Bohème (Microcinema Distribuzione)

L'opera lirica diventa fruibile per tutti grazie al rinnovarsi dell'iniziativa di Microcinema Distribuzione, che porta nuovamente al cinema gli spettacoli dei più grandi teatri del mondo, dal Teatro alla Scala di Milano a The Metropolitan Opera di New York, dal Teatro Regio di Torino al Teatro San Carlo di Napoli.

Dopo il successo della scorsa stagione, con una media di 10mila spettatori per ogni evento, torna dal prossimo ottobre a maggio 2014 La Grande Stagione Live di Microcinema. In 160 sale cinematografiche italiane saranno proiettate in diretta dieci opere liriche.

Ecco così che l'8 ottobre, mentre al Metropolitan Opera di New York andrà in scena Eugene Onegin di Pyotr Ilyich Tchaikovsky, anche il pubblico italico potrà goderne sul grande schermo del suo cinema. L'opera, una delle più intimiste della grande tradizione russa, vede alla regia di Deborah Warner e alla direzione di Valery Gergiev, e nel cast Mariusz Kwiecien, Anna Netrebko, Piotr Beczala, mentre la scenografia è firmata da Tom Pye.

Sempre dal Metropolitan Opera, il 12 novembre arriva Tosca di Giacomo Puccini diretta da Riccardo Frizza, con la regia di Luc Bondy, le scenografie di Richard Peduzzi e ne cast Patricia Racette, Roberto Alagna, George Gagnidze.
 
Il 7 dicembre la festa è tutta italiana, con l'inaugurazione della stagione del Teatro alla Scala di Milano con La Traviata di Giuseppe Verdi. In scena la tedesca Diana Damrau, la più famosa Violetta dei nostri tempi. Accanto a lei, Piotr Beczala e il grande baritono verdiano Željko Lučić. Dirige il maestro Daniele Gatti, mentre regia e scenografia sono firmate da Dmitri Tcherniakov.
 
Il primo appuntamento del 2014 è il 4 febbraio dal Teatro Regio di Torino con la più celebre "tragedia giapponese", Madama Butterfly di Giacomo Puccini, che fu dedicata alla regina d'Italia Elena di Montenegro. La direzione è di Pinchas Steinberg, la regia affidata a Damiano Michieletto, la scenografia firmata da Paolo Fantin. Nel cast Amarilli Nizza, Massimiliano Pisapia, Alberto Mastromarino.
 
Il 19 febbraio, nuovamente in diretta dalla Scala di Milano, è la volta del melodramma romantico italiano per antonomasia, Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti. Edgardo sarà interpretato dal tenore aretino Vittorio Grigolo. La direzione è affidata a Pier Giorgio Morandi, la regia è di Mary Zimmermann, la scenografia è firmata da Daniel Ostling.
 
Il 4 marzo dal Metropolitan Opera di New York, Il principe Igor di Alexander Borodin con Ildar Abdrazakov, Oksana Dyka, Anita Rachvelishvili. Dirige Gianandrea Noseda, mentre Dmitri Tcherniakov firma regia e scenografia.
 
L'8 aprile ancora da New York La Bohème di Giacomo Puccini con il grande ritorno di Franco Zeffirelli che firma regia e scenografia. Direzione di Stefano Ranzani; nel cast Anita Hartig, Susanna Phillips, Vittorio Grigolo.
 
Il 22 aprile dal Teatro San Carlo di Napoli Otello di Giuseppe Verdi, la tragedia della gelosia per eccellenza, con la direzione di Nicola Luisotti, la regia di Henning Brockhaus e la scenografia firmata da Nicola Rubertelli. Nel cast Marco Berti, Lianna Haroutounian, Roberto Frontali.
 
Da The Metropolitan Opera il 29 aprile l'opera buffa di Wolfgang Amadeus Mozart Così fan tutte, con la direzione di James Levine, la regia di Lesley Koenig, la scenografia di Michael Yeargan. Nel cast Susanna Phillips, Isabel Leonard, Danielle de Niese, Matthew Polenzani
 
Anche l'ultimo appuntamento, il 13 maggio, arriva da oltreoceano con La Cenerentola di Gioacchino Rossini, con la direzione di Fabio Luisi, la regia di Cesare Lievi, la scenografia di Maurizio Balò. Nel cast Joyce DiDonato, Juan Diego Flórez, Pietro Spagnoli, Luca Pisaroni.

Il trailer della Grande Stagione Live:

 
© Riproduzione Riservata

Commenti