Dopo l'anteprima ieri alla Mostra del cinema di Venezia come titolo in concorso, arriva subito nelle sale Sangue del mio sangue di Marco Bellocchio, dal 9 settembre con 01 Distribution. 

Nato dalla scoperta casuale delle antiche prigioni di Bobbio, il film racconta prima la storia di Benedetta, una monaca murata viva nel carcere del convento di Santa Chiara nel Seicento, per poi tornare al presente dell'Italia di oggi e più precisamente in un'Italia di paese che la modernità e la globalizzazione hanno ormai cancellato. 

In questa video-intervista Marco Bellocchio ci racconta qualcosa di più sull'origine del film e sul riflesso della Chiesa nella società contemporanea.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti