Cinema

È morto Ray Dolby, inventore del dolby sound system

È morto il padre della tecnologia che ha rivoluzionato l'audio nel mondo del cinema

Ray Dolby, sul red carpet della 85a edizione degli Academy Awards al Dolby Theatre di Hollywood in California (Credits: EPA/PAUL BUCK)

Aveva 80 anni ed è morto a San Francisco ieri, il 12 settembre. È Ray Dolby. Sì, proprio lui, l’uomo che ha inventato il sistema del Dolby Sound System, la rivoluzione tecnologica che ha cambiato completamente l’audio nel mondo del cinema.

Dolby era malato di Alzheimer e a luglio gli era stata diagnosticata una leucemia acuta.

Era il 1946 quando, a 16 anni, con un lavoretto alla Ampex mise mano al suo primo registratore a nastro. Laurea a Stanford e dottorato a Cambridge, creò nel 1965 il primo dispositivo elettronico capace di ridurre il rumore di fondo e i disturbi nei segnali acustici. Fondò i Dolby Labs in Inghilterra e integrò nei registratori commercali la nuova tecnologia (Dolby B-type) nel 1976 per poi tornare negli Usa e fondare la sua azienda a San Francisco da dove non si sarebbe più allontanato.

Da allora il cinema non è stato più lo stesso. A partire da Arancia Meccanica di Stanley Kubrick, le pellicole migliorarono la qualità dell’audio evitando quel fastidioso problema per cui colonna sonora e dialoghi spesso si intrecciavano in un risultato scadente. E ancora oggi è grazie a Mr.Dolby se il mondo del cinema vive di suoni perfetti.

© Riproduzione Riservata

Commenti