Lolo - Giù le mani da mia madre
Cinema

Lolo - Giù le mani da mia madre, commedia di Julie Delpy - Video

L'attrice e regista francese mette in scena un complicato e comico rapporto mamma-figlio

Julie Delpy, raffinata e ironica attrice francese protagonista in coppia con Ethan Hawke della trilogia Prima dell'albaBefore Sunset - Prima del tramontoBefore Midnight di Richard Linklater, è ora interprete, sceneggiatrice (insieme a Eugénie Grandval) e regista di Lolo - Giù le mani da mia madre, commedia che arriva nelle sale italiane il 1° settembre con M2 Pictures. 

Presentato in anteprima alle Giornate degli Autori alla scorsa Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e al Toronto International Film Festival, è il sesto film che la Delpy scrive e dirige, tornando a indagare con umorismo e un pizzico di cattiveria i mutamenti delle relazioni umane e la complessità dell'amore. 

Nel cast anche altri volti apprezzati della commedia contemporanea francese: Dany Boon, creatore del fenomeno Giù al Nord; Karin Viard, recentemente vista ne La moglie del cuoco, La famiglia Bélier e Benvenuti... ma non troppo; il giovane Vincent Lacoste di Asterix & Obelix al servizio di sua maestà.

Durante una vacanza con la sua migliore amica (Viard) nel sud della Francia, la sofisticata e chic Violette (Delpy) incontra Jean-René (Boon), un informatico di provincia un po’ imbranato ma amante della vita. Contro ogni previsione i due sono subito in sintonia e alla fine dell’estate Jean-René non vede l’ora di raggiungere la sua amata a Parigi. Ma la loro diversa estrazione sociale e Lolo (Lacoste), il figlio diciannovenne di Violette, non renderanno le cose facili...

"Senza svelare troppo del film, possiamo dire che Lolo è un grande manipolatore", anticipa Julie Delpy. "Mi è sempre piaciuta l’idea di mettere in scena dei personaggi nevrotici o psicotici. Conosco un bel po’ di gente di questo tipo. Nella vita non ci trovo niente di comico, ma nel cinema mi fanno ridere".

In questo video in esclusiva un estratto di Lolo - Giù le mani da mia madre:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 10 film francesi più belli del 2015

Piccole perle di umorismo e indagine psicologica, storie di immigrazione e speranza, canti di libertà repressa. Ecco il meglio del cinema d'Oltralpe in questo anno, secondo noi

Commenti