google-play
Cinema

I film di Rai Cinema arrivano su Google Play

Centinaia di titoli disponibili sul negozio on line di Google

Tanti film targati Rai Cinema stanno per sbarcare sul web, in maniera legale, disponibili on demand su Google Play.

Rai e Google hanno infatti siglato un accordo che permetterà agli utenti di Google Play, il negozio on line di Google dedicato all'intrattenimento digitale, di accedere a centinaia di film tratti dal catalogo Rai Cinema.

Tre le finalità di questa intensa. Le illustra Luigi Gubitosi, direttore generale della Rai: "Vogliamo dare massima visibilità ai film italiani, cercare nuove forme di ricavo e rafforzare anche la nostra forma di lotta alla pirateria con questa offerta legale di film". La Rai crede che "l'on demand possa sempre più diffondersi e Google è un partner estremamente qualificato. Auspichiamo che l'iniziativa abbia grande successo".

"Siamo molto felici di questa partnership particolarmente strategica per Google Italy", gli fa eco Fabio Vaccarono, country managing director di Google. "Il nostro obiettivo è quello di aiutare le aziende italiane di qualsiasi settore a utilizzare al meglio le piattaforme tipiche dell'economia digitale e quelli della Rai sono prodotti di eccellenza". Questi i dati che disegnano l'Italia di oggi e di domani secondo Vaccarono: "il 72% degli italiani è sul web mentre contiamo che entro il 2020 ci saranno 6 miliardi di persone collegate in Rete".

Grazie all'accordo i film distribuiti da Rai Cinema saranno acquistabili o noleggiabili nella sezione "Film" di Google Play. L'apposita sezione "Collezione Rai" darà accesso al catalogo completo di pellicole, dai grandi classici alle ultime novità in sala. Già dal 25 marzo è possibile accedere attraverso lo store di Google a 180 film e altre centinaia saranno presto disponibili.

Una volta acquistato o noleggiato, il film può essere salvato localmente sulla memoria del dispositivo per essere riprodotto offline. Se invece si decide per la visione in streaming la tecnologia di Google Play Film rintraccia il punto esatto in cui la fruizione del film si è interrotta e consente allo spettatore di proseguire autonomamente in un secondo momento anche da un altro dispositivo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti