Cinema

"A lady in Paris", il film con una magnifica Jeanne Moreau: il trailer italiano in esclusiva

L'attrice francese è la splendida protagonista di una storia di fragilità e incontri. Dal 16 maggio al cinema

Laine Mägi e Jeanne Moreau in "A lady in Paris" (Officine Ubu)

Mentre picchiettano alla memoria i ricordi indelebili di Jules e Jim, ah, che gioia per gli occhi e per il cuore è veder recitare ancora oggi Jeanne Moreau!

A ottantacinque anni compiuti conserva il suo fascino sopra le righe e una presenza caparbia e "tignosa" davanti alla cinepresa. È di un'intensità magnifica, ora emozionante, ora ironica, la sua interpretazione in A lady in Paris, film dell'estone Ilmar Raag che il 16 maggio arriverà nelle sale italiane dopo aver vinto il Premio Ecumenico al Festival di Locarno 2012.

La Moreau è Frida, un'anziana signora estone emigrata in Francia molti anni fa. Stéphane (Patrick Pineau) è preoccupato e cerca una donna che le tenga compagnia e possa prendersi cura di lei. Il lavoro viene offerto ad Anne (Laine Mägi), madre di due figli ormai lontani, che accetta lasciando l'Estonia per Parigi. Frida, che abita in una casa lussuosa e indossa sempre abiti di grande eleganza, non gradisce la presenza di Anne e sarà schietta nel farglielo capire. Un gioco di equilibri difficili, una complicata accettazione della vecchiaia e dei suoi limiti, il rapporto tra due donne di simile cultura ma di diversa estrazione sociale, l'incontro di due solitudini...

Ecco il trailer italiano in esclusiva:

Raag pennella la trama con sensibilità e garbo, mentre Jeanne Moreau riesce a catturare la fragilità del suo personaggio che si avvicina alla morte e vede perdere le sue spavalde sicurezze.

"Alla base del progetto c'è una storia personale, quella di mia madre" racconta il regista. "Vicina ai cinquanta, divorziata, afflitta dalla solitudine dopo che i figli erano andati via da casa, si sentiva depressa e inutile. Un giorno ha ricevuto un'offerta di lavoro a Parigi, per prendersi cura di un'anziana e facoltosa signora di origini estoni. Al suo ritorno era una persona diversa. Questa è la storia dietro A lady in Paris".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>