Schermata 2017-03-15 alle 18.17.18
Meccanica

Quella cucina corre come una spider

La Bertazzoni (135 anni di storia) punta sulle tecnologie automobilistiche per crescere sui mercati mondiali, dove realizza il 90% del fatturato

Che c'entra la cucina con il mondo dei motori? Eppure un contatto c'è e per trovarlo occorre andare a Guastalla (Reggio Emilia), dove sono collocati il quartier generale e lo stabilimento produttivo della Bertazzoni, azienda specializzata in piani cottura, cappe, forni e cucine. Il fatto è che la Bertazzoni, presente in più di sessanta Paesi (realizza oltre del 90% del fatturato all’estero), impiega tecniche di produzione avanzate, mutuate dall’industria automobilistica: il colore, una delle caratteristiche del prodotto Bertazzoni, viene infatti applicato sull’acciaio in un triplo strato, grazie a una verniciatura ultra resistente che utilizza tecniche simili a quelle usate dal settore delle auto sportive.

“Siamo nati e cresciuti in un territorio ricco di stimoli, noto per il patrimonio culinario e per la tradizione ingegneristica d’avanguardia. I nostri prodotti sono figli di questa eccellenza, che ha accompagnato la nostra lunga storia nel ramo degli elettrodomestici per la cottura” spiega Paolo Bertazzoni, amministratore delegato dell'omonima azienda (nella foto).

La società, che quest'anno celebra i 135 ani di storia, ha fatturato nel 2015 quasi 90 milioni e dà lavoro a 250 persone. Inoltre ha varato un piano di investimenti di circa 20 milioni di euro, per potenziare lo stabilimento di Guastalla che vanta una produzione di circa 200 mila pezzi all’anno.

Recentemente Bertazzoni ha completato il percorso Elite, la community di eccellenza del London Stock Exchange Group dedicata alle imprese ad alto potenziale e ha ottenuto il Premio 100 Eccellenze Italiane 2016, ideato per valorizzare il Made in Italy. 

© Riproduzione Riservata

Commenti