Pasini001
Food

Pasini, il salame diventa di lusso

Dall’incontro tra lo chef Oldani e un'impresa familiare è nata una collezione stellata. Mescola tradizione e innovazione e strizza l’occhio ai ricordi.

I salumi come una volta. La sfida del ritorno ai sapori e ai profumi del passato l’hanno lanciata tre giovani imprenditori lombardi con il pallino per l’eccellenza in tavola e l’entusiasmo di chi vuol far bene. A Trezzano sul Naviglio, terra lombarda di antiche cascine contadine, hanno appena creato la nuova linea Salumi Pasini che propone pancetta steccata, bacon, salame campagnolo, salamini pic-nic e cotechino. L’obiettivo è di sorprendere i palati più esigenti con la lentezza nelle preparazioni, la giusta selezione degli ingredienti (tutti di esclusive materie prime italiane) e soprattutto con l’antica manualità artigiana della tradizione contadina più preziosa.

Nei laboratori dei Salumi Pasini ogni taglio di pancetta, per esempio, viene massaggiato a mano proprio come si usava fare un tempo. «Ogni passo che porta alla realizzazione finale dei nostri salumi ripercorre i gesti compiuti, senza mai affrettarsi, da coloro che ci hanno preceduti e che hanno saputo insegnarci le migliori tecniche del passato» racconta Andrea Pasini (a destra nella foto), responsabile commerciale della nuova azienda. Insieme a Filippo (responsabile della produzione) e Daniela (curatrice dell’immagine) è a capo del nuovo progetto. I tre sono cugini e si sono formati nell’azienda di famiglia, Smapp, fondata 60 anni fa dal loro nonno. Il nome è conosciuto per la qualità che raggiunge da anni i migliori ristoratori d’Italia. “Ora tocca a noi portare nuove idee e valore a quella che è la storia di famiglia” racconta Andrea. La cura è nei minimi dettagli dal packaging di lusso fino al sito per vendere e farsi conoscere anche online.

Il primo colpo i tre l’hanno già messo a segno: la loro idea di dare nuovo valore alle tradizioni povere del territorio lombardo è piaciuta a Davide Oldani, chef super star ma anche attento innovatore della tavola. Dall’incontro tra Oldani e i Salumi Pasini è nata una collezione stellata. Mescola elementi della tradizione con elementi nuovi e strizza l’occhio ai ricordi con nomi lombardi. Così il cotto si chiama Cott, il lardo Grass e il salame, vero cavallo di battaglia della linea, è diventato il Driss. E’ la prima volta che un’azienda storica dei salumi e uno chef stellato creano insieme una linea d’eccellenza. Il matrimonio funziona bene: alle quattro produzioni appena realizzate se ne aggiungeranno presto altre due.

© Riproduzione Riservata

Commenti