Uncategorized

Salsa di pomodoro? No, eroina. In Germania la droga viaggia con i generi alimentari

Ad inizio gennaio furono i 140 kg di cocaina trovati in ben sette casse di banane consegnate “per errore logistico” in sei supermercati di Berlino della catena Aldi (un supermercato ne ricevette due) e scoperti con incredulità dai …Leggi tutto

Schermata-01-2456686-alle-12.33.16.png

 

 

Ad inizio gennaio furono i 140 kg di cocaina trovati in ben sette casse di banane consegnate “per errore logistico” in sei supermercati di Berlino della catena Aldi (un supermercato ne ricevette due) e scoperti con incredulità dai vari dipendenti la mattina quando dovettero posizionare la frutta sui banconi.

Stavolta ad essere state scoperte sono state le ben 1.2 tonnellate di eroina allo stato liquido nascoste in ben 1720 barattoli di latta di salsa di pomodoro che dalla Germania cercavano di attraversare su due camion il confine con l’Olanda. Il valore si aggira intorno ai 21milioni e mezzo di euro. A trasportarli due guidatori, entrambi di origine turca di 25 e 26 anni. Non si sa da dove sia partito il carico né quale fosse la destinazione finale.

Non è certamente la prima volta che delle forze dell’ordine trovano eroina tra i pomodori.  In Italia nel 2010 due italiane, Oriella Di Giorgio e sua cognata, Aleksandra Boldova, furono arrestate dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Alba Adriatica  in collaborazione con il nucleo cinofilo di Chieti per aver nascosto 30 grammi di eroina, già suddivisa in dosi, tra le bottiglie di conserva di pomodori e vino nel ripostiglio della propria abitazione. Nel 2004 invece si trattò di hashish, ben 13 mila chili di fumo portati dal nord Africa a Milano  in vari scaglioni da un’organizzazione marocchina che li nascondeva in conserve di pomodori. Insomma, se un giorno un sugo conservato dovesse darvi la testa non solo per il sapore, fatevi qualche domanda sulla sua provenienza.

@daddioandrea 

© Riproduzione Riservata

Commenti