Uncategorized

Auf Wiedersen Italia – un libro racconta le storie dei giovani italiani a Berlino

Sedici storie di italiani a Berlino, giovani e meno giovani che nella capitale tedesca hanno trovato o stanno cercando ciò che in Italia sembra gli sia stata negato ovvero “la speranza di un futuro migliore”. Con Auf Wiedersehen Italia – …Leggi tutto

Kuwait.jpg

Sedici storie di italiani a Berlino, giovani e meno giovani che nella capitale tedesca hanno trovato o stanno cercando ciò che in Italia sembra gli sia stata negato ovvero “la speranza di un futuro migliore”. Con Auf Wiedersehen Italia – In fuga verso il futuro, Leopoldo Innocenti aggiunge un altro tassello alla sua già immensa carriera di giornalista (per più di 30 anni è stato tra i più importanti esponenti dell’informazione italiana, reporter di guerra per Radio Rai e molto altro), quella di raccontare l’attualità dei nostri anni e di una generazione costretta a partire attraverso un libro in cui le interviste si legano al racconto creando un avvincente romanzo di scoperte e riflessioni personali. Lo incontro a Berlino presso il locale Oblomov di Neukölln poco prima di una lezione di giornalismo italiano.

“L’idea del libro mi è venuta durante una mia breve esperienza all’Università di Verona. Lì ho conosciuto tanti giovani con la voglia di partire e conoscere, un fermento che mi ha fatto venire voglia di provare anche a me che comunque per quarant’anni ho girato il mondo seguendo e inseguendo storie. Volevo già fare un’esperienza di vita all’estero e avevo già vissuto in Germania, a Colonia, subito dopo il liceo, barcamenandomi tra vari lavori, compresa la radio, la mia prima esperienza da giornalista. Ho deciso per Berlino e tre anni fa ho così cominciato un su e giù che continua tuttora. Circa un anno e mezzo fa poi ho cominciato a questo libro, è stata una bella avventura”.

Cosa spinge un numero sempre più crescenti di italiani a tentare l’avventura a Berlino? “Si scappa dal deserto italiano, sia culturale in generale che specifico della provincia. Sono persone che per anni non hanno ricevuto risposte dal mercato del lavoro. Dopo aver studiato a lungo hanno inviato curricula e solo raramente qualcuno gli ha risposto. Da noi per anni sono state vendute solo parole, nessun contento. E anche il sistema della formazione ha le sue colpe, basti pensare ai tanti laureati che ogni anno sfornano le facoltà di Scienze della Comunicazione, troppi rispetto alla domanda di lavoro. In ogni caso pochi di quelli arrivati a Berlino sognano grandi cose, ciò che conta per loro è avere l’opportunità di vedere riconosciute le proprie capacità. Berlino da questo punto di vista è il simbolo di questa recente migrazione, si parla di neo-berlinesi, ma potrebbero essere neo-londinesi o neo-newyorkesi senza che il discorso cambi di molto”.

Possibile che a Berlino sia così semplice come appare a volte stando in Italia? “No, non lo è. Ed anche chi vive qui da poco ne è conscio. Il primo ostacolo è la lingua. Se non la impari non solo rischi di non trovare un appartamento o una camera in affitto, ma non riesci neanche ad integrarti davvero e quelle opportunità lavorative che potrebbero esserci rimangono chimerei”.

E’ cambiato il suo punto di vista da quando ha iniziato a quando ha finito il libro?  “E’ stato un bel percorso che mi ha permesso di conoscere i valori, le priorità e gli stili di vita di tante ed interessanti persone. Mentre approfondivo la loro conoscenza conoscevo meglio anche me stesso ed il mio sguardo si è progressivamente svecchiato”.

Sarà sempre Berlino la città principe di quest’esodo? “No, cambierà. Forse sarà l’Australia la prossima meta. Certo è che viene un po’ di tristezza a pensare che neanche la bellezza del nostro Paese riesca a fermare questa migrazione. Purtroppo, come dice il titolo, l’Arrivederci Italia è un modo di dire sempre più comune ed è difficile pensare che quel “rivederci” sia per un ritorno in pianta stabile e non per un saluto estivo o di Natale ad amici e parenti rimasti giù. Non ci rimane che aspettare e vedere ciò che ci riserverà il futuro”.

Auf Wiedersen Italia – In fuga verso il futuro

di Leopoldo Innocenti

Armando Editore

12 euro

qui per acquistarlo in versione ebook

Presentazione berlinese 

Giovedì 27 Marzo

ore 20:30

presso la libreria Mondolibro – in collaborazione con Berlino Cacio e Pepe Magazine

Torstrasse 159 – Berlino

evento facebookSchermata-03-2456742-alle-09.53.16.png

© Riproduzione Riservata

Commenti