I desideri segreti di lui, la scoperta del punto L

Sempre più riviste trattano l’argomento, decisamente stuzzicante. Dopo il famoso punto G delle donne, è vero che l’uomo ha punti ancora da scoprire che portano ad una gran ricchezza di fantasie? Fu Xaviera Hollander, a scrivere un curioso testo, poi …Leggi tutto

Sempre più riviste trattano l’argomento, decisamente stuzzicante. Dopo il famoso punto G delle donne, è vero che l’uomo ha punti ancora da scoprire che portano ad una gran ricchezza di fantasie? Fu Xaviera Hollander, a scrivere un curioso testo, poi diventato un best seller The Happy Hooker (La Mondana Felice) dove nel 1974 fecero pure un film, interpretato da Lynn Redgrave, che “sdoganava” come punto felice la stimolazione anale dell’uomo.

Nel 1971 erano considerazioni spudorate, memorie divertenti, che diedero adito ad un manuale per le curiose di educazione sessuale. Il consiglio della Hollander era quello di infilare sempre un dito nell’ano maschile, per ottenere successo durante il rapporto; per “gestire” meglio il piacere di lui. Dopo una lenta esplorazione, una eccitante scoperta, la vicinanza di quella parte del retto con la prostata, muovendosi, provocava sensazioni sublimi ed intense.

Dal punto G, i sessuologi cominciarono a scoprire la presenza del punto chiamato L. Bisogna però stare attenti, come a non tutte le donne piace la stimolazione in quel punto , molti uomini non la gradiscono. Non tutti siamo fatti uguali. Agli uomini più arditi piace sperimentare. Ci sono quelli che laggiù non possono fare a meno di baci, carezze, ma giammai la penetrazione.

Altri invece vorrebbero tanto, ma non osano chiedere. I più disinibiti addirittura sperimentano con giocattoli appositi, se hanno compagne con il loro stesso punto di vista. Per altri ancora è un “no” secco, per paura, per il fantasma dell’omosessualità o perché la mente non si apre e provano solo fastidio fisico o addirittura imbarazzo. Non sempre però è questione di tabù, a volte a seconda di come sei, insistere a voler superare un pregiudizio potrebbe avere un effetto devastante, sia per il rapporto sessuale, sia per la relazione.

Nel frattempo la Hollander ha appena compiuto 70 anni. Ha aperto, chiaramente ad Amsterdam, il suo Bed&Breakfast, non ha mai smesso di fare sesso con il suo terzo innamoratissimo marito, sempre pronto a giocare con lei ed è convinta che sempre si possa imparare.

La curiosità è femmina dicono, ma siamo sicure?

© Riproduzione Riservata

Commenti