The Breakfast Review e Colazioni Bulgare messi a confronto. Buon appetito

Il miglior sito (app e social) di recensioni su colazioni in tutto il mondo, messo a confronto con un nuovo progetto non del tutto uguale all’originale. Prendete appunti, si fa colazione. “THE BREAKFAST REVIEW” CHIAMA: L’importanza di un’ottima …Leggi tutto

Schermata-2013-10-22-a-15.13.28.png

 

 

Il miglior sito (app e social) di recensioni su colazioni in tutto il mondo, messo a confronto con un nuovo progetto non del tutto uguale all’originale. Prendete appunti, si fa colazione.

“THE BREAKFAST REVIEW” CHIAMA:

L’importanza di un’ottima colazione per partire bene la mattina?

Completa, e totale. Il 100% delle volte in cui alla mattina le cose vanno male, e anche al pomeriggio e alla sera, di solito, è sempre colpa della colazione o di chi te la serve e prepara. Mi penserai cattivo ma non è così: sono nevrastenico, mi hanno tirato scemo. È quasi quarant’anni che chiedo una cosa e me ne danno un’altra, se poi provi a protestare sei tu che fai il noioso. Ma che modo di lavorare è?

Altra cosa: hai mai provato ad andare oltre al cappuccino, alla brioche, al succo di frutta, chiedere qualcos’altro? O non ce l’hanno o non si può o non sanno quanto costa… La maggior parte sembra che non faccia quel lavoro, che aspetti arrivi la parte migliore della loro vita, per adesso stanno lì e fanno l’evoluzione umana della macchinetta distributrice con le chiavette.

Io, te, molti di noi insomma, non facciamo tante storie, abbiamo un lavoro da fare e lo facciamo. La colazione deve tornare ad essere questa cosa qui: entro nel tuo locale e fino a che sono educato e ti ordino qualche cosa, tu lo fai e non battibecchiamo. Se voglio il cappuccino tiepido me lo fai tiepido, se non lo fai tiepido me lo rifai, no: non posso aspettare un attimo. E se potessi, metti che non voglia. Ottima colazione pensiamo che significhi tante cose, non solo buona; magari ho due ore prima di un appuntamento e un’ottima colazione diventa quella che mentre consumo mi dà una serie di altri servizi (wifi, anybody?).

La migliore colazione che abbiate mai documentato? 

Eh, una volta sarebbe stato più semplice. Oggi abbiamo all’attivo quasi 500 colazioni recensite. Su Milano, poi, siamo abbastanza fortini… se la giocano Pavé, Les Pommes, Sissi, God Save the food, Il Blu. Ce n’è, diciamo. Il nostro algoritmo dice che il voto più alto in assoluto l’abbiamo dato a Pavé (4,973 su 5).

Come mai cercare le migliori colazioni in giro per il mondo?

Ma noi non le cerchiamo mica. Ci limitiamo ad andare a fare colazione. Magari troviamo un posto che è un super pacco e la recensione esce fuori così, con su scritto che “quel posto è un super pacco”; senza cattiveria gratuita però, non ci interessa darci di gomito. Se la colazione non era buona e il locale un po’ così cosà, scriviamo esattamente quello. Poi, chiaramente, certe volte può anche essere un caso, un colpo di sfortuna: spesso ci contattano i locali che non hanno ricevuto una buona recensione… i più emancipati capiscono, e ci invitano per un secondo round, che di solito facciamo, ma come la prima volta, in incognito.

Quali sono i posti migliori in Italia per fare delle colazioni?

A parte Milano, che ti ho già detto, vediamo… a Napoli Anhēlo, il Krisstal di Bologna, La Loggia degli Albizi a Firenze e a Torino ti direi da Teapot, ci stiamo attrezzando per tirare fuori un po’ altri posti interessanti, in giro per il mondo

Dove possiamo leggervi?

Da molte parti, sul web a questo indirizzo: www.breakfast-reviews.net e abbiamo anche un’app-mobile sia per iPhone (itunes.apple.com) che per Android (play.google.com);

oppure su facebook (facebook.com/TheBreakfastReview), o su twitter (www.twitter.com/TheBreakfastRev)   e poi tra pochissimo… ah, no: non posso ancora dirlo. Comunque tra pochissimo succede una figata, anzi due.

 

“COLAZIONI BULGARE” RISPONDE:

Schermata-2013-10-22-a-15.12.55.png

L’importanza di una pessima colazione per partire bene la mattina?

Per restituire la colazione alla dura realtà. La maggior parte di noi non vive dentro una rivista patinata, né in una puntata di Il principe di Bel Air: non ci sono sempre “spremute d’arancia in bicchiere cristallo” la mattina sui tavoli delle nostre cucine.

Il ritorno a una colazione senza fronzoli è una necessità: se al mattino devi correre al lavoro non hai tempo di preparare una colazione continentale come all’Hilton. Ma soprattutto è una necessità psicologica: basta sentirsi a disagio di fronte alle vite perfette degli altri, popolate di brioches appena sfornate, dolcissimi mocaccini e cucine che sembrano set fotografici di Vogue. La vita è anche biscotti rotti nel sacchetto, macchiare la tovaglia (oppure non usarla nemmeno, la tovaglia).

La peggiore colazione che abbiate mai documentato?

colazionibulgare1.jpg

Direi che non dobbiamo nemmeno spiegarti il perché. colazionibulgare1.jpg

Come mai cercare colazioni “povere” e non colazioni ottime?

Perché abbiamo uno spiccato gusto per il trash (oppure, per tirarcela, potremmo dire neorealismo 2.0?).

Ma soprattutto perché vogliamo rivendicare con orgoglio il diritto al pasto autentico, frettoloso e un po’ sgarruppato: la vita vera non è patinata come spesso appare nelle immagini sui social network. E’ ora di dire basta alle colazioni perfette: nessuno ha davvero il tempo di prepararle, impiattarle e fotografarle! La colazione vera è un’altra. E’ quella del lavoratore medio, che ogni mattina ha dieci minuti contati, la fretta di arrivare in ufficio e un pacchetto di biscotti sbriciolati in mano.

Quali sono i posti peggiori in Italia per fare delle colazioni?

La colazione bulgara non è legata a un luogo fisico, ma è un modo di essere: la colazione bulgara è dentro ognuno di noi, dobbiamo solo lasciarla venire fuori!

In piedi in cucina, in tram o al bar della stazione, basta  liberarsi dal giogo del glam food, delle foto #bellissime di colazioni #bellissime e accettare con orgoglio quel biscotto da discount che stiamo sbriciolando sul divano. E’ come il socialismo reale, solo con i grassi idrogenati e le merendine confezionate.

Dove possiamo leggervi?

Colazioni Bulgare è su Facebook facebook.com/colazionibulgare e Twitter @colazbulgare. E’ un gruppo di autoaiuto: ci riuniamo in cerchio, ci prendiamo la mano e condividiamo le nostre meste colazioni a testa alta. Su tutti i social network basta postare la foto di tristi merendine confezionate e caffè solubili con l’hashtag #colazionibulgare per finire dritti sulla nostra pagina ufficiale. Non siamo soli là fuori!

(I nomi delle fondatrici sono: Elena, Francesca, Ilaria, Mary, Paola, Sabrina e Sharon.)

© Riproduzione Riservata

Commenti