Omar Fantini: metto la punteggiatura come commento per far capire che sono gggiovane

Omar Fantini… si, quello di: Ciro presenta Visitors, Sputnik, Colorado, MTV Comedy Lab, Super Ciro, Sformat, Love Bugs2,, Space Girls, Central Station, Zelig Off, Metropolis, Provato per voi etc etc. Oggi mi racconta del suo …Leggi tutto

Schermata-2013-09-30-a-12.19.57.png

 

Omar Fantini… si, quello di: Ciro presenta Visitors, Sputnik, Colorado, MTV Comedy Lab, Super Ciro, Sformat, Love Bugs2,Space GirlsCentral StationZelig Off, Metropolis, Provato per voi etc etc. Oggi mi racconta del suo nuovo tour, delle sue compagne d’avventura, dei social e di come fa a scrive ggiovane.

Prima di parlare nel dettaglio del tuo spettacolo che sta per partire in tournée nazionale “Dal vivo… finché son vivo.” raccontami come mai hai deciso di sostenere il CESVI?

Ci siamo conosciuti l’anno scorso per un iniziativa legata alla lotta all’aids e da quel momento ci siamo innamorati! CESVI ha sede a Bergamo, città dove vivo quindi è stato facile ritrovarsi e trovare il modo di collaborare assiduamente. Il progetto che sosterremo con questo tour è legato alla fame, argomento che a volte ci sembra di aver sentito talmente tante volte e da così tanto tempo da esserci venuto quasi a noia. Ma il problema è tutt’altro che risolto…

So che ad un artista non bisognerebbe mai chiedere di cosa parla il proprio spettacolo, ma darci qualche indizio si può?

Lo spettacolo è un recital di tutti i miei personaggi più conosciuti (ci saranno i personaggi di Colorado), di monologhi (vendetta e anni ’80) ma soprattutto è un pretesto per fare ciò per cui sono veramente nato… ballare! L’imperativo è ridere, sempre.

CARTOLINA-NONNO-lesso.jpeg

Fai parte del mondo dello spettacolo da anni (non sto alludendo all’età te lo giuro!) quanto è cambiato il modo di fare televisione da quando hai cominciato?

Ehi! Vecchio a chi!?!? CARTOLINA-NONNO-lesso.jpeg (metto la punteggiatura come commento per far capire che sono gggiovane!)

Non credo sia cambiato molto. Vanno ancora molto programmi di stand up puro, come zelig e colorado. La comicità in Italia è molto incentrata su quel tipo di formula. Ma si sa, ogni paese ha il suo stile e le proprie caratteristiche. Comunque io credo che i giovinastri di oggi facciano molto più ridere dei giovinastri di qualche anno fa!

La tua esperienza come youtuber con “amici@letto” com’è andata? 

Amo la rete! Il concetto di far quello che vuoi senza nessuno che ti dia dei limiti mi pare strepitoso. “Amici@letto” è andato molto bene e ora siamo parlando di una possibile terza serie. Ho anche un’altro progetto che si chiama “Tanta roba” che sto facendo sul mio canale youtube e mi piacerebbe rinforzare sempre di più la produzione in quella direzione.

Che traguardo vorresti raggiungere che ancora non hai raggiunto?

Esibirmi all’estero.

Metropolis_Omar-Fantini-e-Melita-Toniolo.jpg

Sei affiancato da donne meravigliose ogni volta che conduci un programma… un pregio e un difetto di tutte le tue colleghe passate e presenti?

Melita –  pregio: talento comico innato. Difetto: seno un po’ piccolo

Melissa –  pregio: primo piano da Hollywood. Difetto: ha la barba

Ti ricordi tutte le date del tour “Dal vivo… finché son vivo.”? 

4/10 -Verona

18/10 – Latina

9/11 – Cantu’

10/11 – Ferrara

15/11 Cine Teatro Ars di Cornate D’Adda (Mb)

22/11 – Mantova

29/11 – Settimo Torinese

6/12 – Crema

13/12 – Bagnolo mella (Brescia)

15/12 – Seriate (Bergamo)

c’ho messo di più a rispondere a questa domanda che a tutte le altre!

Quanto sono presenti facebook o twitter nella tua vita? Suggeriscimi 3 profili tw da seguire.

Sono abbastanza presenti ma non sono un fanatico purtroppo! E dico purtroppo perché la rete è social. Se si vuol produrre ed essere seguiti bisogna lasciare entrare le persone nella propria vita. Questo è il cambiamento epocale che riguarda il mondo dello spettacolo. Non sono un gran twitter addicted preferisco segnalarvi un canale youtube di un gruppo newyorkese che fa musica. I CDZA!

Sei felice?

Sempre e comunque!

© Riproduzione Riservata

Commenti