Maledetti Power Francers

Qualche mese fa mi trovavo a casa a con una mia carissima amica, per lei era un momento un po’ delicato dal punto di vista sentimentale, e come spesso (no scusate), come raramente capita, fra qualche chiacchiera, un po’ di …Leggi tutto

Qualche mese fa mi trovavo a casa a con una mia carissima amica, per lei era un momento un po’ delicato dal punto di vista sentimentale, e come spesso (no scusate), come raramente capita, fra qualche chiacchiera, un po’ di piadina e dell’affettato, due bottiglie di vino “evaporarono”. Nell’ebbrezza più gaia ci guardammo e, quasi leggendoci nel pensiero reciprocamente, decidemmo di andare a ballare ad una festa nel centro a Bologna in taxi. L’unico problema consisteva nel fatto che, il mio ragazzo era rientrato dal calcetto e per non disturbarci o intromettersi, si era rifugiato in camera da letto da circa due ore.

(mettetevi nei miei panni un po’ ebbri… voi cosa avreste fatto?)

Essendo una fidanzata molto premurosa per non disturbarlo decisi di scappare di casa in silenzio, ricordandomi di dimenticare, ovviamente, il cellulare a casa, e sperando di tornare prima del suo ipotetico risveglio. Giunte al locale subito capii che questo non sarebbe stato possibile, la serata fu paragonabile solo alle finali di  “Giochi senza frontiere” (a inizio pagina avete visto due foto scattate quella notte) , e al mio rientro a mattinata inoltrata successe il finimondo.

Prevedibilmente avevo lo stomaco in rivolta per colpa del vino, lui non mi rivolgeva la parola, ed io cercavo di comunicargli il mio pentimento in qualsiasi modo.

IMG_2323.png

 Tutto si stava risolvendo nel giro di un migliaio di:

Dai perdonami!

Non ti volevo svegliare.

L’ho fatto per te.

Non mi sono nemmeno divertita

Il vino era drogato, se no non si spiega.”

Ma, proprio quel giorno , proprio quella mattina, proprio in quelle ore dopo una lunga litigata quasi sedata, i POWER FRANCERS fecero uscire in anteprima su YouTube il video del  loro singolo “LEI CHE LO VUOLE”.

Io, adorandoli professionalmente e personalmente, non ci pensai due volte a pubblicare sui miei profili social quel pezzo che mi faceva impazzire. Cosa che mi costò carissima.

Ascoltate il testo e poi mi direte.

Tutto questo per prepararvi al post di domani, con l’intervista telefonica al “trio allerta e pieno di brio” : i POWER FRANCERS. E per ricordare loro che mi devono indietro una settimana di “Amore non c’era nessun riferimento alla serata, giuro!”

© Riproduzione Riservata

Commenti