llaria Mazzarotta: Comfort Foodie è il libro delle coccole in cucina

Voi leggete quest’intervista a llaria Mazzarotta mentre io vado a prepararmi il mio comfortfood personale… le costolette di maiale. Questo non è il tuo primo libro sulla cucina e io pretendo non sia l’ultimo perché t’adoro. Ma partiamo dall’inizio: è …Leggi tutto

comfort-foodie-cover.jpg

Voi leggete quest’intervista a llaria Mazzarotta mentre io vado a prepararmi il mio comfortfood personale… le costolette di maiale.

Questo non è il tuo primo libro sulla cucina e io pretendo non sia l’ultimo perché t’adoro. Ma partiamo dall’inizio: è nato prima il blog o il cartaceo?

In principio c’è sempre stato il blog: sia nel caso di “Due cuori e un fornello” (http://blog.donnamoderna.com/duecuorieunfornello/) sia di Comfort Foodie (www.comfortfoodie.it).

IMG_1428_3000.jpg

Qual è la filosofia “comfort foodie”?

Il concetto è quello di volersi bene. Non si tratta di mangiare piatti grassi o abbuffarsi: il tuo piatto/coccola sono i finocchi bolliti? Bene, quello sarà uno dei tuoi comfort food. Ognuna ha il suo, ma il comune denominatore è la buona cucina, fatta come si deve e sopratutto con ingredienti degni di tale nome.

Qual è stata la spinta che ti ha fatto buttare in un mondo così pieno e popolato come quello dei libri di cucina?

Ci sono cascata, prima con due romanzi con ricette, una formula che mi piace molto, e poi con questo che è il mio primo libro di cucina come uno se li aspetta: belle foto e ottime ricette.

IMG_2244_3000.jpg

Da madre, quanto realmente è difficile cucinare come tu vorresti e stare dietro a due bambini? (Da poco è arrivato il nuovo maschietto in casa Neri)

Se si hanno bimbi come i miei è piuttosto facile, sono buonissimi. Poi con i bambini vige una regola “cucinare semplice” e io spesso amo piatti più complessi che non sempre incontrano il gusto di un duenne.

Cosa ti rende felice durante le giornate?

I miei figli – Tommaso ogni mattina mi sveglia dicendo “Mamma, svegliati, è una bella giornata”, anche con il diluvio universale –  e l’idea di mettermi a cucinare per poi trasformare quel piatto in parole che suscitino appetito.

Con chi vorresti collaborare in un futuro?

Jamie Oliver.

IMG_1406_3000.jpg

C’è un mito culinario che vorresti sfatare?

Che ai bambini piace la cioccolata.

Consigliami 3 blog di cucina e 3 che preferisci.

Smittenkitchen.com

Labna.it

http://it.julskitchen.com/

Sei felice?

 

© Riproduzione Riservata

Commenti