Uncategorized

La AMC cancella The Killing.

La AMC ha da pochi giorni confermato quello che io non pensavo neanche essere in discussione: The Killing non avrà una terza stagione. Andiamo con ordine per chi si fosse perso un pezzo per strada. Nel 2007 fa la sua …Leggi tutto

the-killing-L-Cypv3z.jpeg

La AMC ha da pochi giorni confermato quello che io non pensavo neanche essere in discussione: The Killing non avrà una terza stagione. Andiamo con ordine per chi si fosse perso un pezzo per strada. Nel 2007 fa la sua comparsa sul canale danese DR1 una serie poliziesca dal titolo Forbrydelsen. Mi sono informato: vuol dire Il Crimine. Il tutto è creato dallo scrittore Søren Sveistrup e prodotto dalla Denmarks Radio. Forbrydelsen è un successo senza precedenti in patria e viene venduta un po’ ovunque nel mondo: Norvegia, Finlandia, Svezia, Germania e Austria sono solo le prime ad accorgersi di questa perla. Successivamente arriva l’Inghilterra che decide di trasmetterla in lingua originale sul canale BBC Four. Noi, incredibilmente, siamo stati gli ultimi degli ultimi degli ultimissimi ad accorgerci del valore di questa serie e la stiamo mandando in onda a partire da giugno su Rai 4. Gli americani invece hanno deciso di farsela in casa propria: nel 2011 ha debuttato su AMC, The Killing remake a stelle e strisce di Forbrydelsen. Ci si è spostati da Copenhagen a Seattle, ma il cuore della questione è rimasto più o meno lo stesso: due poliziotti fuori dagli schemi alle prese con un intricatissimo caso di nera. Ora, io non ho visto quella danese perché mi sembra più facile vincere alla lotteria piuttosto che aspettare la programmazione di Rai 4, ma mi ero convinto che la cosa non poteva essere casuale: se era finita da una parte, era del tutto normale che fosse finita anche dall’altra. Due serie in Danimarca, due serie negli States. Tanto più che alla fine della seconda stagione di quella targata AMC eravamo arrivati alla soluzione dell’intricatissimo mistero, per cui non mi ero fatto troppe illusioni. Scopro invece che l’idea era quella di portare avanti, con un altro caso, le storie dei due personaggi principali, la detective Sarah Linden (interpretata da Mireille Enos) e del suo collega Stephen Holder (il prossimo Robocop, Joel Kinnaman), ma a causa dei bassi ascolti dell’ultima stagione il tutto s’è fermato. Peccato, perché The Killing ha molte frecce al suo arco a partire proprio dai due attori appena citati che sono assolutamente perfetti per la loro parte  e che hanno dimostrato di essere di veri fenomeni. Certo, c’era da fare i conti anche con l’insostenibile Billy Campbell, ma non tutte le ciambelle riescono con il buco. Insomma, The Killing US si ferma dopo appena due stagioni e, riprendendo il discorso fatto qualche giorno fa con l’interminabile How I Met Your Mother, forse è meglio così: teniamoci stretto questo gioiellino.

© Riproduzione Riservata

Commenti