Pregiudizi (un’ipotesi di reato)

Ipoteticamente, ritengo che – dovessi incontrare per puro caso, senza quindi aver prima alcuna notizia su di lei, una ragazza molto bionda e molto bella che dice cose intelligenti con un accento strano – allora quella ragazza in mezzo ai …Leggi tutto

Ipoteticamente, ritengo che – dovessi incontrare per puro caso, senza quindi aver prima alcuna notizia su di lei, una ragazza molto bionda e molto bella che dice cose intelligenti con un accento strano – allora quella ragazza in mezzo ai trattini la considererei per forza di cose russa; russa di San Pietroburgo, per l’esattezza. Perché? Perché sarebbe speciale come una notte bianca.

Poi questi incontri ipotetici sono comunque rari o quasi impossibili, oltre a essere ovviamente ipotetici, sicché c’è poco da dire al riguardo; però che vergogna, che mancanza di obiettività per uno che si picca di essere uno scienziato di cose umane e di non registrare nulla in schemi mentali già confezionati! Ma d’altronde come si può fare altrimenti? Ci ha dato talmente tanto, il popolo russo, che uno si immagina sempre che ci vogliano donare tutto.

© Riproduzione Riservata

Commenti