Uncategorized

Simpa contra gentiles

La viglia di Natale a Frugarolo, piccolo comune in provincia di Alessandria, un buontempone ventinovenne ha pensato bene, per vincere una scommessa fatta con gli amici, di entrare nella chiesa del paese durante la messa di mezzanotte vestito di tutto …Leggi tutto

La viglia di Natale a Frugarolo, piccolo comune in provincia di Alessandria, un buontempone ventinovenne ha pensato bene, per vincere una scommessa fatta con gli amici, di entrare nella chiesa del paese durante la messa di mezzanotte vestito di tutto punto come Darth Vader, il personaggio della saga di Star Wars, percorrendo la navata laterale della chiesa fin davanti all’altare per sconcertare i presenti e poi uscire per la medesima via dalla quale era entrato. Avendo un amico dell’incursore filmato il tutto con un telefonino, la notizia si è subito diffusa sul web ed è stata ripresa da molti organi di informazione e variamente rilanciata e commentata sui social network.

Sennonché la bravata rischia ora di trasformarsi in un bel grattacapo per il suo autore: è previsto, infatti, nel Codice Penale (Titolo IV, Capo I, articolo 405) il reato di “turbamento di funzioni religiose del culto di una confessione religiosa”, punibile con la reclusione fino a 2 anni (che diventano 3 se dovessero occorrere, durante il “turbamento”, “fatti di violenza alle persone o di minaccia”: tuttavia il Darth Vader bighellone non pare brandisse spade laser, né abbia usato la Forza per far del male a qualcuno). L’opportunità dell’esistenza di un tale articolo dovrebbe essere evidente a chiunque. Va anche detto che immagino i legislatori non abbiano pensato prioritariamente, quando hanno definito il reato, al pericolo di un’offensiva iconoclasta dei Sith.

La notizia può essere variamente commentata. Come avrei reagito io sarebbe molto dipeso dal momento. Dalle immagini diffuse in rete non si riesce a ricostruire con certezza in quale punto della celebrazione sia avvenuta l’incursione. Fosse capitato durante la consacrazione o nel pieno della liturgia, da fedele mi avrebbe disturbato. Se la cosa fosse invece accaduta prima dell’inizio della messa – come forse l’audio del video lascia intuire – quel tanto di spirito goliardico che alberga in me avrebbe trovato la cosa forse poco opportuna, ma certamente non fastidiosa e forse perfino – per un paio di secondi – divertente.

Va notato che, a quanto si vede nel video ed è stato riportato, nessuno dei fedeli presenti – nemmeno tanto implicitamente fatti oggetto di sberleffo e irrisi – ha importunato il cialtrone mascherato. Un tempo il termine gentili designava coloro che non erano cristiani. A quel che risulta da questo episodio pare il campo semantico del termine “gentili” – preso stavolta nella sua accezione comune – si sia completamente ribaltato.

© Riproduzione Riservata

Commenti