Post molto poco psicologico: chi è preposto a tutelare il vostro didietro in azienda?

Pochi mesi fa, ad un corso, ho fatto una domanda stranissima … a me non sembrava strana in realtà, ma a giudicare dallo sguardo stranito della maggior parte dei discenti probabilmente la situazione veramente era surreale. L’amletico quesito era: Quali …Leggi tutto

Pochi mesi fa, ad un corso, ho fatto una domanda stranissima … a me non sembrava strana in realtà, ma a giudicare dallo sguardo stranito della maggior parte dei discenti probabilmente la situazione veramente era surreale.

L’amletico quesito era: Quali sono le figure preposte a pararvi il didietro in caso di problemi psicologici o fisici, nei vari contesti lavorativi? Mi spiego meglio, qualsiasi evento, ingiustizia, irregolarità, sopruso ecc … che provochi un malessere fisico o psicologico lo posso raccontare solo al mio confessore o c’è qualcuno in azienda in grado di difendermi?

Senza niente togliere al parroco della parrocchia sotto casa la risposta è: SI. Ci sono persone preposte a tutelare il vostro equilibrio psicofisico nei contesti lavorativi.

Quando ho fatto questa domanda ad uno dei corsi che tengo nelle aziende la maggior parte delle persone mi ha guardato smarrita. Ebbene, ciò mi fa pensare che sia oltremodo utile elencarvi un po’ di guardiani del vostro posteriore. Sperando ovviamente che non vi servano mai i loro servigi!

RLS. Ovvero: rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. L’RLS è la figura che ha il compito di rappresentare i lavoratori per quanto concerne salute e sicurezza. Sono figure molto utili perché essendo loro stessi dei lavoratori dovrebbero essere preparati sulle problematiche specifiche dell’ambiente lavorativo. Un tempo si sceglievano quasi solo in base al sindacato che avevano alle spalle. Oggi il mio suggerimento è quello anche di valutarne l’entusiasmo, l’intelligenza e la preparazione.

RSPP. Ovvero: Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione. Si tratta del professionista esperto in sicurezza e prevenzione designato dai datori di lavoro. Il suo ruolo è quello di coordinare le attività del servizio di prevenzione e protezione dai rischi nei luoghi di lavoro. Non sempre è un interno, in alcuni casi gli RSPP sono professionisti esterni all’azienda.

Medico Competente. Viene designato dal datore di lavoro per effettuare la sorveglianza sanitaria e per tutti gli altri compiti legati ai rischi nei luoghi di lavoro. Tale figura professionale deve possedere una specializzazione in medicina del lavoro e l’iscrizione all’Elenco nazionale dei Medici competenti. Queste figure professionali sono molto compatenti nelle problematiche mediche legate agli ambienti di lavoro, relativamente alla dimensione psicologica invece la faccenda è più soggettiva. Sono figure di riferimento importanti nelle aziende quindi vale la pena parlare con loro se emergono problemi.

Responsabile delle Risorse Umane. La figura professionale in questione (se in gamba) dovrebbe essere a conoscenza degli effetti nefasti di un lavoratore scontento … quindi dovrebbe avere occhi ed orecchi tesi in caso di problemi!

Il medico di base. Ovviamente non è uno specialista nella medicina del lavoro però è una figura di riferimento nel campo del benessere e della salute … ed inoltre probabilmente vi conosce piuttosto bene. Potrà mettervi in contatto con una serie di figure specializzate nel settore del benessere nelle organizzazioni e può comunque diagnosticare ed intervenire sui primi disturbi riconducibili allo stress. Quali sono le figure specializzate nel benessere organizzativo dalle quali il medico può inviarvi? Il medico del lavoro dell’ASL, lo psicologo del lavoro o altre figure preposte esperte nel settore.

Infine se volete rivolgervi ad esperti di legislazione nel settore lavorativo le scelte possono essere tre:

Le associazioni (per esempio quelle legate alla prevenzione ed all’intervento dei fenomeni lavorativi avversativi come il mobbing)

I sindacati che hanno uno sportello a tema con degli specialisti che operano nel campo della prevenzione ed intervento del disagio lavorativo.

I singoli avvocati esperti nel campo del diritto del lavoro. Selezionate con cura gli esperti ai quali vi rivolgete, purtroppo non sono sempre all’altezza delle aspettative. Parlate con persone, informatevi e cercate su internet. Insomma documentatevi al fine di individuare coloro che possono aiutarvi veramente !

Che dire? Articolo con molta poca psicologia dentro!

© Riproduzione Riservata

Commenti